corsi attivi giallo

   

Iscriviti alla newsletter  

newsletter giallo

   

E-LEARNING  

e learning giallo

   

IN EVIDENZA  

banner incubatori certificati1

banner incubatori certificati2

banner incubatori certificati3

   

5 per mille  

5x1000blu

   

Sinergie è membro di  

 

 

 

 

   

Sinergie è partner di

Logo MAESTRI DEFsmall

I Town logo 

empowering logo 2 kleur 300x75

Scopri tutti i nostri progetti europei

   

Seminare Banner web whattsapp

   

Seguici su  

  FacebookLogo    linkedin logo    twitter icon

   

loghi village e sinergie1

icona download icona download
   

sinergie issuu

   

ENERGY MANAGER: NUOVE SFIDE NELL’INDUSTRIA 4.0

 

 

ENERGY MANAGER: NUOVE SFIDE NELL’INDUSTRIA 4.0

 

Lo scenario odierno è caratterizzato da continui cambiamenti dovuti, da una parte, all’avvento e allo sviluppo dell’industria 4.0 e, dall’altra, ad una sempre maggiore attenzione alla salvaguardia dell’ambiente. Ciò ha favorito la nascita di nuove professioni ma allo stesso tempo ne ha trasformato e potenziato altre che sono state aggiornate e arricchite da nuove capacità e competenze.

In questo contesto trasformativo si inserisce anche l’Energy Manager 4.0.

 

Chi è l’Energy Manager?

 

La figura dell’Energy Manager è stata introdotta in Italia dalla legge 10/91 per i soggetti (enti pubblici e privati) caratterizzati da consumi importanti, espressi in tonnellate equivalenti di petrolio (tep).

E’ definito come il responsabile per la conservazione e l'uso razionale dell'energia in grado di individuare azioni, interventi, procedure e quanto necessario per favorire l’ottimizzazione della gestione energetica.

Ai sensi dell'articolo 19 della Legge 10/91 tutti i soggetti consumatori di energia, pubblici o privati, persone fisiche o giuridiche, enti o associazioni (articoli 1-9 della circolare MICA 219/F) sono obbligati ogni anno a nominare il tecnico responsabile per la conservazione e l'uso razionale dell'energia, qualora i consumi energetici annui superino le seguenti soglie:

  • 10.000 tep per le imprese del settore industriale;
  • 1.000 tep per i soggetti del settore terziario civile e trasporti e Pubblica Amministrazione.

L’Energy Manager può, inoltre, svolgere la professione come consulente anche per imprese private o pubbliche non soggette per legge all’obbligo di nomina.

Questa figura deve possedere non solo competenze strettamente tecniche ma anche manageriali, economico-finanziarie, legislative e di comunicazione in quanto deve essere in grado di porsi come elemento di congiunzione tra i vertici aziendali , il personale interno e i soggetti esterni.

L’Energy Manager è dunque il responsabile di come l’energia viene utilizzata all’interno di un’azienda, di un ente pubblico o in una particolare zona del territorio. Il suo compito è analizzare i consumi e l’utilizzo che si sta facendo delle risorse energetiche, per poi stabilire delle strategie di intervento necessarie per abbattere i consumi oppure ottimizzarli.

 

Quali possono essere i principali compiti e attività dell’Energy Manager?

 

Ecco alcuni esempi:

  • Analisi dei consumi energetici di un ente o di un’azienda, studio e proposta di un piano per razionalizzarli;
  • Analisi della caratteristiche energetiche del patrimonio:
    • edifici e strutture;
    • impianti elettrici;
    • impianti termici;
    • impianti energie rinnovabili.
  • Esame dei contratti di forniture di energia (es. energia elettrica e metano);
  • Impostazione di un sistema controllo dei consumi energetici come sistemi di monitoraggio con calcolo e verifica dei consumi e report energetici;
  • Individuazioni delle anomalie energetiche;
  • Studi di fattibilità e proposte d’interventi migliorativi;
  • Supporto e collaborazione nello sviluppo di piani d’azione per il contenimento dei consumi Energetici.

 

Industria 4.0 e digitalizzazione

 

I processi di digitalizzazione innescati con lo sviluppo del paradigma dell’industria 4.0 e delle nuove tecnologie hanno modificato non solo gli aspetti di economici e di business ma gli assetti aziendali nel loro complesso.

All’interno di questo contesto si inseriscono i temi dell’energia e dell’efficienza energetica, insieme alla volontà da parte delle imprese di migliorare e ottimizzare i propri consumi energetici. Diventa fondamentale, per tanto, conoscere le nuove tecnologie basate sulla sensoristica IoT, il controllo e monitoraggio da remoto, la raccolta e l’analisi dei dati, capaci di orientare le impresa nelle strategie di energy management.

La figura dell’Energy Manager deve, perciò, rispondere a nuove sfide. Deve acquisire nuove e approfondite conoscenze sulle tecnologie utili per rilevare ed elaborare una serie di indicatori e dati che portino alla definizione delle politiche energetiche da implementare e attuare nelle imprese.

 

Corso ENERGY MANAGER 4.0 - Tecnico esperto nella gestione dell’energia con sistemi IoT e tecnologie digitali

 

L’ENERGY MANAGER 4.0 è in grado di predisporre e sviluppare interventi TECNICI ed ECONOMICI, volti all’uso efficiente dell’energia tenendo conto delle caratteristiche energetiche del contesto in cui opera, delle evoluzioni del mercato di riferimento, dell’attuale evoluzione tecnologica riferita ai sistemi edificio-impianto e processo-impianto, delle attuali tecnologie digitali in correlazione con l’avanzamento tecnologico dei settori di riferimento (es. industria 4.0).

 

Contenuti del percorso:

      •         Il tecnico esperto nella gestione dell’energia nel contesto di Industria 4.0;
      •         Aspetti normativi, fiscali e contrattuali del mercato dell'energia;
      •         La diagnosi energetica;
      •         I sistemi di gestione aziendale per la gestione dell’energia e l’ambiente;
      •         Impianti da fonti energetiche rinnovabili (FER) e tecnologie innovative;
      •         Energia e Finanza;
      •         BIM per l'efficienza energetica;
      •         IoT e monitoraggi energetici;
      •         Comunicazione e competenze trasversali;
      •         Stage in azienda.

 

Il corso è gratuito, co-finanziato dal Fondo sociale Europeo, ed è rivolto a giovani e adulti non occupati residenti/domiciliati in Emilia-Romagna.

Durata del percorso: 300 ore di cui 154 ore di aula, 4 ore di Project Work, 22 ore e-learning e 120 ore di Stage in azienda.

Rilascia certificato di qualifica professionale “TECNICO ESPERTO NELLA GESTIONE DELL’ENERGIA” (EQF 7)

Scopri di più> https://bit.ly/2ZdKm70

 

Operazione Rif. PA 2018-11233/RER approvata con DGR 501 del 01/04/19 co-finanziata dal Fondo sociale europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna.

 

   

Sitoquestiook  

La società è dotata di un sistema integrato di gestione per la qualità e certificata UNI EN ISO 9001:2015 per la realizzazione di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione tecnologica (EA35) e per la progettazione ed erogazione di corsi di formazione professionale (EA37). Certificato n. IT-7518-A

© 2017 - Sinergie Soc. Cons. a r.l. - Via Martiri di Cervarolo 74/10, 42122, Reggio Emilia - P. IVA /CF 01548000387

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy